"Fare vino è una storia antica.
È un dialogo quotidiano con la terra, una poesia di sapere e tradizione che si scrive giorno dopo giorno, in un impegno faticoso e felice.
Sempre generosamente ricambiato."

Valdobbiadene Prosecco DOCG, un'eredità che vale la passione

famiglia Cantina Col del Lupo Prosecco di Valdobbiadene DOCG

CHI SIAMO

Tutto cominciò nel 1942 quando il nonno Aldo ricevette in eredità dal padre Abele il "Col del Lupo", una collina coltivata a vigneto ed una casetta con vista mozzafiato sull’anfiteatro collinare dove si celebra la magia del Prosecco Valdobbiadene DOCG.
Un dono che l’ha impegnato per tutta la vita e una preziosa eredità che la figlia Diana e noi nipoti Marco e Giulia, oggi gestiamo con grande rispetto e profondo senso di responsabilità, animati dalla stessa forte passione per la vigna e per la terra.

Prosecco di Valdobbiadene DOCG Col Del Lupo

I NOSTRI VINI

Abbiamo scelto di lavorare solo uve di alta collina, dal nostro vigneto storico di Colbertaldo, con viti centenarie, all’ultimo nato nella zona di Rolle, perché l’ambiente è l’ingrediente principale per un buon Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG.
Portiamo avanti con passione la tradizione di famiglia che ci rende orgogliosi del nostro prodotto.

degustazioni di Prosecco Valdobbiadene DOCG

DEGUSTAZIONI PROSECCO DOCG

Aprire le porte della cantina ai nostri ospiti è un aspetto integrante della nostra filosofia aziendale.
Siamo felici di ricevere gli enoturisti e di coinvolgerli in un’esperienza sentimentale oltre che eno-gastronomica.
Siamo aperti tutti i giorni, anche nei fine settimana.

Ultime notizie

Vino in damigiana... vi aspettiamo!

Pubblicato il 29 Febbraio 2020

Si parte! Dal 29 febbraio vi aspettiamo in cantina per la vendita del vino sfuso in damigiana, una tradizione che portiamo avanti dai tempi del nonno.

Avete mai acquistato del vino vino sfuso per poi imbottigliarvelo a casa? No? Allora ecco qui alcune informazioni per potervi cimentare in questa impresa... e per coloro che già lo fanno, un ripasso non farà male.

Innanzitutto, quando? Qui nella zona di Valdobbiadene il vino sfuso si vende nel PERIODO PRIMAVERILE, tra febbraio e Pasqua, per procedere ad imbottigliarlo prima di Pasqua e cioè prima che inizino i primi caldi.

Cosa vi serve? Sicuramente un LUOGO FRESCO E BUIO dove conservare le damigiane prima e il vino imbottigliato poi. La temperatura è importante quindi niente dispense in casa e niente garage troppo caldi, il vino non verrebbe buono e voi avrete fatto tanta fatica per niente. Lo so, molti vivono in appartamento e gli spazi sono quello che sono… è questo il momento di unire le forze, in fondo l’imbottigliare il vino deve essere un momento di festa e non c’è cosa migliore del trovarsi a farlo tra amici… se chi ha gli spazi adatti li mette a disposizione anche per gli amici, sicuramente saprete come ricompensarlo!

Altro? Una RIEMPITRICE e una TAPPATRICE per tappi corona, per entrambe quelle manuali vanno benissimo e si possono noleggiare nei consorzi agrari.

Ovviamente le BOTTIGLIE DI VETRO che reggano la pressione. Anche se il vetro trasparente ha il suo fascino, noi consigliamo di prenderle con il vetro scuro, perché la luce è “nemica” del vino. Meglio non riutilizzare vecchie bottiglie ma prenderle nuove, in modo da essere certi che siano perfettamente pulite.

E infine i tappi, noi usiamo TAPPI CORONA, anche questi si trovano nei consorzi agrari.

Poi potete sbizzarrirvi con etichette fai-da-te, per personalizzare le vostre bottiglie e renderle uniche e originali.

Quando imbottigliare? I nostri nonni dicevano: secondo la luna e sempre in giornate di bel tempo. Quindi, per ottenere un vino frizzante (come nel nostro caso), imbottigliate con LUNA CRESCENTE (o luna piena). Il periodo ideale è dal 9 al 24 marzo 2020.

Non vi resta che presentarvi in cantina, bicchiere di Prosecco DOCG alla mano, vi sveleremo tutti i trucchi per un perfetto imbottigliamento!

Aperti TUTTI I GIORNI
dalle 9:00 alle 12:30 e dalle 14:00 alle 17:30

PER INFO E PRENOTAZIONI: info@coldellupo.it - 0423.980249